Angelo Boccato

Angelo Boccato

Italian journo based in London.

Italian freelance journalist based in London, focused on politics, human rights, foreign affairs, social movements and other issues.... always seeking new stories.

  • 84
    stories
  • 58K
    words
84
stories for
17
publications
Angelo Boccato's stories for
Show all
qcodemag.it

DIARIO ELETTORALE LABURISTA: LA SFIDA DI KHAN E BARTOLETTI /2 | Q CODE Magazine

Il giorno seguente finisco per andare verso l’ “Estremo Oriente” londinese, Romford nella zona 6, mescolando metro e un treno dalla stazione di Liverpool Street; una volta arrivato mi dirigo verso il luogo dove Ivana Bartoletti si appresta ad incontrare potenziali elettori: il Centro Islamico e moschea locale.

Una volta arrivato , vedo Ivana e James attendere la fine della preghiera del Venerdì per fare volantinaggio elettorale all’ uscita dei fedeli. Un responsabile del Centro Islamico rimarca il fatto che in questa area, ricca di problematiche sociali la comunità musulmana non abbia visto fino ad ora una grande presenza dei Laburisti, motivo per il quale la presenza di un candidato alla London Assembly suscita molto interesse.

Img 3397 article
qcodemag.it

Diario elettorale laburista: la sfida di Khan e Bartoletti /1 | Q CODE ...

"Credo che una grande città globale come Londra necessiti grandi leader e funzionari e che sia nell’interesse della capitale e del Regno Unito restare nella Unione Europea. Goldsmith creerebbe un problema in tal senso”.

Il Parlamentare Laburista Dan Jarvis, 43enne ex Maggiore dell’esercito britannico e figura di spicco del Partito, motiva con tali parole il suo sostegno alla campagna elettorale di Ivana Bartoletti alla London Assembly e Sadiq Khan al Comune di Londra durante un volantinaggio porta a porta a Wanstead, nella zona 4 di Londra Nord-Est, vicino a Leytonstone, ove nacque Alfred Hitchcock , come testimoniato dalla locale stazione della metropolitana.

Sadiq Khan, 46enne membro del Parlamento per Tooting, Londra Sud, figlio di un autista di bus e di una sarta del Pakistan, musulmano, ex solicitor e tra i sostenitori della prima ora di Jeremy Corbyn nelle primarie Laburiste del 2015 , ha poi vinto a sua volta le primarie del Labour per quanto riguarda il candidato Sindaco di Londra nello stesso anno.

Il suo principale sfidante, il 41enne Zac Goldsmith, politico, giornalista, ex direttore di The Ecologist, figlio dell’ uomo d’ affari Sir James Goldsmith e Parlamentare per Richmond Park, Londra Sud-Ovest si candida alla successione di Boris Johnson, di cui sostiene la fronda pro-Brexit tra i Conservatori e dal quale è a sua volta supportato.

Per la London Assembly, organo volto a controllare l’operato del Sindaco, composto da rappresentanti di vari partiti sul territorio, si trova in prima linea la 36enne Ivana Bartoletti che lavora per l’ NHS Trust, parte del Sistema Sanitario Nazionale oltre ad essere Chair della sezione femminile della Fabian Society.

qcodemag.it

CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR

Captain America:Civil War, diretto dai fratelli Anthony e Joe Russo, con Chris Evans, Robert Downey, Jr, Scarlett Johansson, Sebastian Stan, Anthony Mackie, Don Cheadle, Jeremy Renner, Chadwick Boseman, Paul Bettany, Elizabeth Olsen, Paul Rudd , Emily Van Camp, Tom Holland, Frank Grillo, William Hurt, Martin Freeman e Daniel Brühl esce nei cinema italiani il 4 Maggio.

Il collaboratore di Q CODE MAGAZINE da Londra ha assistito a una anteprima per la stampa il 24 Aprile, mentre la prima europea ha avuto luogo sempre a Londra il 26 Aprile. Durata del film: 147 minuti.

qcodemag.it

Fortezza Britannia | Q CODE Magazine

IL VOTO DELLA HOUSE OF COMMONS DELLA SERA DEL 25 APRILE, A LONDRA HA VISTO IL GOVERNO CONSERVATORE DI DAVID CAMERON BATTERE UN EMENDAMENTO TRANSPARTICO (SUPPORTATO DA LABURISTI, LIBERAL DEMOCRATICI E SNP, SCOTTISH NATIONAL PARTY, PARTITO NAZIONALE SCOZZESE) ALL’ IMMIGRATION BILL, IL DECRETO SULLA IMMIGRAZIONE, EMENDAMENTO CHE AVREBBE PERMESSO A 3,000 MINORENNI SIRIANI NON ACCOMPAGNATI IN EUROPA DI TROVARE SANTUARIO NEL REGNO UNITO.

qcodemag.it

Sinistra Europea e Brexit | Q CODE Magazine

Di Alexander Damiano Ricci e Angelo Boccato

Lo scorso Dicembre, presso il quieto Candid Café (quando si dice in nomen omen) ad Angel, quartiere nella parte settentrionale del centro di Londra e molto vicino alla frenetica City e all’ altrettanto vibrante Shoreditch, i giornalisti Alexander Damiano Ricci e Angelo Boccato incontrano Owen Jones, 31enne editorialista del Guardian , autore dei libri Chavs e The Establishment e figura di rilevo della sinistra britannica.

La intervista, della durata di un’ ora , spazia dall’assetto del Partito Laburista guidato da Jeremy Corbyn alle sfide per la sinistra europea. Una parte dell’intervista viene pubblicata lo stesso mese su LEFT , mentre qui includiamo la parte finale della conversazione, concentrate sui temi della Brexit e le sfide della sinistra europea.

qcodemag.it

B per Brexit | Q CODE Magazine

Il 23 giugno prossimo i cittadini britannici si esprimeranno per via referendaria sulla permanenza del Regno Unito nella Unione Europea, a seguito delle negoziazioni tra Londra e Bruxelles che hanno sancito un cambiamento nelle dinamiche anglo-europee.

Il Primo Ministro David Cameron si prepara, come annunciato in precedenza a supportare la permanenza del Regno Unito a seguito del successo di un accordo con l’UE, sostenuto da Theresa May e George Osborne mentre una gran parte dei Conservatori si prepara a sostenere l’ addio di Londra all’Unione, dal Segretario di Stato per il Lavoro e le Pensioni Iain Duncan Smith al Segretario della Giustizia Michael Gove fino al Sindaco di Londra Boris Johnson.

Sull’altro fronte i Laburisti, lo Scottish National Party e il Playd Cymru (partito nazionalista gallese), oltre al Green Party probabilmente, si preparano a sostenere la campagna a favore della permanenza di Londra nell’UE.

MENTRE CAMERON PRESENTA COME VITTORIE LA ESCLUSIONE DEL REGNO UNITO DAL PROCESSO DI MAGGIORE INTEGRAZIONE EUROPEA E UN BLOCCO AI BENEFITS PER I CITTADINI COMUNITARI PER I PRIMI QUATTRO- SETTE ANNI DI PERMANENZA, NEL CASO DI UNA VITTORIA DEL FRONTE DELL’USCITA GLI INTERROGATIVI RESTANO ABBASTANZA NUMEROSI.

qcodemag.it

La sindrome di Mary Poppins | Q CODE Magazine

Nel palazzo della mente, per parafrasare un concetto dalla eccelente serie BBC Sherlock con Benedict Cumberbatch e Martin Freeman, quando si pensa a Londra si presentano simboli e figure come i cupcakes, il Big Bang, la bombetta, Dylan Dog, Groucho e Craven Road (questi ultimi per gli appassionati e appassionate di fumetti) e ovviamente Mary Poppins.

Da questo punto di vista, risulta ideale leggere proprio a Londra La sindrome di Mary Poppins (Ed.Pendragon), di Luisa Barbieri, che in effetti suona molto bene anche come The Mary Poppins syndrome.

Img 0749 article
qcodemag.it

Panorama Internazionale | Q CODE Magazine

Le critiche alla stampa e al Sistema giornalismo nel suo complesso in Italia sono molteplici e spesso motivate, al pari delle sue effettive mancanze. Una di queste numerose debolezze si riscontra nella assenza nei fatti di una semplice parola: orizzonte.

Lo sguardo della informazione nel nostro Paese finisce per essere troppo spesso chiuso e provinciale, senza proporre orizzonti su frontiere lontane e vicine, dall’ India al Medio Oriente, con una chiara influenza negativa nella comprensione del pubblico di tematiche come la attuale crisi dei rifugiati.

Ovviamente le eccezioni esistono, al pari dei colleghi e delle testate che si occupano di fornire uno sguardo sul mondo in un Paese la cui opinione pubblica finisce per essere troppo spesso schiacciata sul proprio spazio chiuso; una delle maggiori occasioni la si vive con Internazionale a Ferrara.

Un week end in una delle città piu belle d’Italia con scrittori, poeti, giornalisti e artisti dai Quattro angoli del globo, pronti e pronte a narrare e discutere tematiche che impattano l’ intero Globo. Come ha scritto il direttore di Internazionale Giovanni De Mauro nell’ editoriale dell’ ultimo numero della rivista la linea guida di questa edizione e stata rappresentata dalle frontiere, di varia natura.

Cassidy jeremy corbyn 1200 770x363 article
qcodemag.it

Una vittoria storica | Q CODE Magazine

Jeremy Corbyn: un socialista di 66 anni, dal voto ‘ribelle’ (ha votato 500 volte contro il suo partito da quando divenne parlamentare nel 1983) e il nuovo leader del Labour Party, lo stesso partito della Terza Via blairiana, che ora potrebbe invece raccogliere l’eredità politica di personalità come il compianto Tony Benn.

Il 12 Settembre Jeremy Corbyn ha trionfato sugli sfidanti Andy Burnham, Liz Kendall e Yvette Cooper con il 59% dei voti, una percentuale ben più alta di quella che vide Tony Blair guadagnare la guida dei Laburisti.

UNA VITTORIA STORICA, QUINDI, GIUNTA PERALTRO IN UN CONTESTO DI FORTE OPPOSIZIONE ALL’INTERNO DELLO STESSO PARTITO LABURISTA E CON UN QUASI NULLO SUPPORTO MEDIATICO, TRA GLI ATTACCHI DELLA STAMPA CONSERVATRICE E IL SUPPORTO DI QUELLA PROGRESSISTA AD ALTRI CANDIDATI (GUARDIAN E NEW STATESMAN A COOPER, DAILY MIRROR A BURNHAM).

Il supporto al parlamentare di Islington North, a Londra, e giunto dall’energia e contributo di migliaia di volontari e migliaia di nuovi iscritti al partito, portati in dote da Corbyn.

Marco vallisa 680x375 article
qcodemag.it

Il caso Vallisa | Q CODE Magazine

Quando pensiamo ai rapimenti in teatri di guerra, questi finiscono per scivolare sulla nostra pelle, specie quando lontani e non ben narrati e descritti nella maggioranza dei nostri media.
Lo scorso anno, mentre scorrevo come faccio abitualmente i titoli del fattoquotidiano.it lessi di un tecnico italiano rapito in Libia e ne rimasi colpito, in quanto segno di uno scenario di Guerra e caos cosi vicino a noi geograficamente, ma estremamente lontano sotto altri punti di vista.
In seguito, quando scopri la identita del tecnico rapito la prospettiva muto radicalmente; si trattava di Marco Vallisa, uno dei piu cari amici di mio fratello Andrea.

15m porta del sol article
qcodemag.it

Spagna: che fine ha fatto il 15-M? | Q CODE Magazine

A PUERTA DEL SOL 4 ANNI DOPO

di Lorenzo Pirovano e Angelo Boccato

Quattro anni fa, a Puerta del Sol a Madrid, sull’onda della Primavera Araba e del saggio di Hessel “Indignez-Vous” lasciava il segno il movimento 15M, destinato ad ispirare l’esperienza di Occupy. Da allora la Spagna ha assistito a quattro anni di maggioranza assoluta del Partido Popular, ammantata delle pratiche di austerity. Quest’anno, alle porte delle elezioni locali per Madrid e in vista delle elezioni generali di dicembre, in un contesto dove l’emergenza sociale non sembra spegnersi, questo anniversario ha una valenza particolare. Siamo stati tutto il giorno a Puerta del Sol per partecipare agli eventi del movimento e per chiaccherare coi suoi militanti.

qcodemag.it

Conservatori soli al comando | Q CODE Magazine

Le elezioni più importanti in una generazione del Regno Unito sono passate, stravolgendo le previsioni della data section del Guardian, del sito di ricerca elettorale del New Statesman, May 2015 e di You Gov.
Il Paese, al suo risveglio oggi, vede i Conservatori con una schiacciante maggioranza di seggi, 331 su 650, e senza il bisogno di formare coalizioni, mentre i loro ex compagni di coalizione, i Lib-Dems hanno visto i loro seggi scendere dai 57 del 2010 ai 10 di oggi; lo stesso Nick Clegg ha mantenuto il suo seggio e ha abbandonato la guida del partito.

10952897 1041801502513847 3138108771363978459 n article
qcodemag.it

CHI SIAMO | Q CODE Magazine

E' stato fondato da Angelo Miotto, Christian Elia, Nicola Sessa e Gianluca Cecere , ... Laura Cesaretti (Kabul), Angelo Boccato e Marta Clinco (Londra), Lorenzo ......